Come superare la procrastinazione

lunedì, 27 maggio 2019

Come superare la procrastinazione

Fai ciò che è importante, oggi!

La procrastinazione esiste da quando esiste l'umanità. Ognuno di noi ha certamente cercato di evitare cose importanti.

I momenti in cui siamo produttivi e portiamo avanti qualcosa sono, però, molto soddisfacenti. L'obiettivo deve quindi essere quello di vivere questi momenti più regolarmente.

Cos'è la procrastinazione?

Questo termine riguarda il rinvio di una o più attività. Quindi è il potere che ci impedisce di fare le cose che abbiamo in mente.

Ora sorge una domanda, perché lo facciamo? In psicologia è denominato come "concetto di incoerenza temporale". Il cervello umano apprezza la ricompensa immediata molto più delle ricompense future. Ma tutti gli obiettivi che ci prefiggiamo avranno una ricompensa solo nel futuro! Noi possiamo solo fare qualcosa qui e ora. Quindi, se arriva il momento in cui dobbiamo decidere, siamo sempre nel presente, il futuro è dopo. Ecco perché il cervello sceglie l'opzione che porta istantaneamente soddisfazione.

Ogni essere umano vorrebbe nel suo futuro un corpo snello e ben tonico, ma, in questo momento, vuole un pezzo di torta.

Il vero problema

Il grosso problema della procrastinazione non è eseguire un'attività. Una volta arrivati al punto di svolgere quello che dobbiamo fare, ci rendiamo conto che le preoccupazioni, i sensi di colpa, la vergogna o la paura che sentivamo prima di iniziare, erano peggiori dello sforzo e dell'energia che ci mettiamo eseguendo l'attività. Il problema non è l'impegno, ma è iniziare ad eseguirlo.

Se vogliamo mettere fine al posticipo, dobbiamo renderlo il più semplice possibile.

Come non tergiversare

Ci sono molti modi per non rinviare. Ecco due semplici misure che portano buoni risultati.

Se riusciamo a rendere più vantaggiosi i risultati di una scelta che a lungo temine sono più importanti per noi, sarà più facile evitare la procrastinazione. Una buona strategia per fare questo è combinare qualcosa che ci fa bene a lungo termine con qualcosa che ci fa sentire subito bene. Un semplice esempio potrebbe essere guardare la nostra serie preferita mentre si è seduti sulla cyclette. Quindi combiniamo sport che fanno bene alla nostra salute a lungo termine, con la ricompensa a breve termine: guardare la nostra serie preferita.

Se ci alleniamo da soli e saltiamo un allenamento non cambia la nostra vita. La nostra salute non soffre improvvisamente, ma il costo dell'inattività diventerà dolorosamente visibile dopo settimane.

Un modo semplice per allenarsi in maniera coerente è trovare un amico con cui allenarsi.

Lasciare una sessione di allenamento avrà delle conseguenze immediate: ti sentirai subito un idiota perchè sarai consapevole di averlo fatto senza una buona ragione.

Conclusione

Consigliamo di pianificare le attività in anticipo. Cosa state aspettando? Iniziate ora. O preferite posticipare a domani? :)