6 benefici delle proteine vegetali

lunedì, 08 luglio 2019

6 benefici delle proteine vegetali

Le proteine vegetali offrono numerosi vantaggi rispetto a quelle animali. Diamo un'occhiata più da vicino!

Le proteine: che cosa sono e a che cosa servono

Senza proteine, il corpo umano cesserebbe di funzionare. Le proteine, costituite a loro volta dagli amminoacidi, sono i mattoni della vita. Le proteine supportano infatti i livelli energetici, contribuiscono alla formazione della massa muscolare e sono importanti per la formazione di enzimi e neurotrasmettitori. Non c'è da stupirsi allora che le proteine siano considerate uno dei tre macronutrienti (insieme a grassi e carboidrati).

Chi ora sta pensando a una bella bistecca invitante dovrebbe tuttavia prestare attenzione a una cosa: non è importante solo l'assunzione delle proteine stesse, ma anche l'origine! Per questo motivo, cerchiamo di capire perché le protein vegetali siano la scelta vincente!

Benefici & Co.

1. Migliora la digestione

Verdure, legumi, cereali, noci e semi contengono molte fibre solubili e non solubili che stimolano naturalmente la digestione. Le fibre solubili assicurano il senso di sazietà, mentre quelle insolubili aiutano il processo digestivo.

2. Migliora il metabolismo

La combinazione sinergica di fibre e proteine in molti cibi di origine vegetale richiede al corpo tempo in più per digerire. Le proteine vegetali infatti vengono trasformate in maniera più lenta rispetto ai grassi o ai carboidrati, a causa della presenza elevata di fibre. Più lavoro significa ovviamente più energia e metabolismo più veloce.

3. Salute cardiovascolare

Le persone che mangiano pochi alimenti di origine animale tendono ad avere livelli di colesterolo più bassi, poiché assumono una quantità decisamente inferiore di grassi saturi. Con l'eccezione dell'olio di cocco e dell'olio di palma, le piante contengono solo minime quantità di acidi grassi saturi. Non dimentichiamoci inoltre che gli steroli vegetali sono un toccasana per la salute del cuore.

4. Meno ormoni e antibiotici aggiunti

Nell'agricoltura di stampo industriale si ricorre spesso ad antibiotici e ormoni. Questi assicurano infatti che gli animali crescano più velocemente senza ammalarsi. Al contrario, i cibi a base vegatale sono privi di ormoni o antibiotici aggiunti e ricchissimi invece di vitamine, minerali e antiossidanti.

5. Bene per l'ambiente

Privilegiare l'uso di proteine vegetali piuttosto che quelle animali ha un effetto positivo anche sull'ambiente e sul clima. La produzione di un chilo di carne infatti richiede tra i quattro ei sedici chilogrammi di grano o di soia, a cui si aggiungono un elevato consumo di acqua (15 litri per kg), l'emissione di gas a effetto serra ed elevata necessità di spazio per gli allevamenti. Non bisogna essere un matematico per calcolare l'abnorme spreco di risorse naturali!

6. Booster di vitamine e minerali

Non è una novità, ma repetita iuvant: i cibi vegetali forniscono al corpo importanti nutrienti, dalle vitamine ai minerali, dai fitochimici agli antiossidanti!

Le tre macrocategorie

Ora che abbiamo esaminato alcuni dei benefici, elenchiamo alcuni alimenti vegetali ad alto contenuto proteico:

  • legumi: fagioli, edamame, piselli, ceci, lenticchie, fave, ecc...
  • cereali integrali: amaranto, grano saraceno, farro, miglio, avena, quinoa, riso, orzo, ecc...
  • frutta secca / semi: semi di chia, arachidi, semi di canapa, semi di zucca, mandorle, pistacchi, semi di sesamo, semi di girasole, ecc...

Attenzione: affinché il corpo riceva tutti e venti gli amminoacidi essenziali, chi sceglie di sostituire le proteine animali con quelle vegetali dovrebbe sempre abbinare almeno due dei tre macrogruppi qui sopraelencati, per esempio cous cous di verdure, lenticchie e riso, ecc.